Convegno Vinitaly 2013
Martedì 09 Aprile 2013
 

La filiera vitivinicola fra biologico, sostenibilità ambientale e responsabilità sociale.

Organizzato da CCPB e CERTIQUALITY
 
Dopo 25 anni di lotta e di perseveranza “finalmente possiamo definire e quindi certificare cosa è un vino biologico, cosa contiene, qual è il suo impatto sull’amniente e sull’ecosistema” spiega Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB.  La missione si è sviluppata anche per eliminare definitavamente il “greenwashing”, l’uso improprio, la pubblicità ingannevole.
 
Il biologico è il metodo produttivo che più di altri ha cercato di coniugare sostenibilità e biodiversità attraverso la riduzione degli input, la salvaguardia delle risorse naturali e il contenimento degli effetti del cambiamento climatico.
 
Essere attenti allo sviluppo sostenibile non deve essere tradotto solo in termini di rispetto ambientale, è una responsabilità prima di tutto sociale, è la collettività che richiede uno sviluppo sostenibile.
 
“Sustainable agriculture, is an area where Wal-Mart can make a big difference for local communities, for local economies, and for families all over the world… I think we have a unique responsibility [through sustainable agriculture] because we are the world’s largest grocer. We sell more food than anybody else in the world”
Mike Duke - President and CEO, Wal-Mart Stores, Inc.
 
L’impegno dovrà pertanto essere esteso a chiunque, tutte le produzioni, tutte le strade si stanno raccordando verso questi principi, sarà questo il nostro futuro.
 
Nel vino la valorizzazione è la stessa di qualsiasi altro prodotto, una valorizzazione delle qualità cosiddette “off” oltre che “in”. Mi spiego meglio, le qualità “in” sono classificabili in tipicità, salubrità, finezza e gusto. Le qualità “off” sono: tutela ambientale, qualità della vita del viticoltore e dei suoi collaboratori, valorizzazione del paesaggio, condivisione di valore sul territorio e sulla comunità, conservazione di tradizioni culturali.
 
A seguire in formato pdf cinque abstract esposti durante il convegno:
- Uno cento mille protocolli di sostenibilità, a cura di Ettore Carpi
- Analisi della sostenibilità ambientale della filiera di produzione del vino, a cura di Simona Bosco e Giorgio Ragaglini
- Certificare la sostenibilità ambientale e la responsabilità sociale: i benefici, a cura di S. Modafferi
- Certificare il biologico e la sostenibilità: due modelli per uno stesso obiettivo, a cura di Fabrizio Piva e Giuseppe Garcea
- Sostenibilità e valorizzazione della filiera vitivinicola: il percorso EPD di SCAM, a cura di S. Tagliavini
 
Alcuni link utili:
 
 
A cura di
Luisa Bosio
 
  
Abstract Vinitaly 2013
 
 
 
 

< ARCHIVIO EVENTI ARCHIVIO NEWS >